Di acqua ne abbiamo più che abbastanza, grazie…

Di tutte le mie presenze al grande circuito questa è quella che ho sofferto di più. Potete chiamarmi il corridore per ogni condizione atmosferica ma ne ho veramente le scatole piene di tutta questa pioggia. Accanto alle tappe da far rizzare i capelli nella prima settimana del Tour il sole si è fatto vedere pochissimo quest’anno. Quasi ogni giorno abbiamo sperato in un miglioramento del meteo. Alcuni corridori stanno lentamente esaurendo l’ abbigliamento. Pantaloncini da corsa, maglie e calze non sono il massimo dopo due giorni in sella sotto la pioggia. Soprattutto i calzini ed i pantaloncini non possono più essere indossati dopo un utilizzo così lungo sul bagnato.

André ha davvero cominciato ad andare e ieri è stato in grado di accaparrarsi la vittoria di tappa dimostrando a tutti coloro che lo criticano che non è solamente in grado di vincere tappe di eventi minori. Con il secondo posto di oggi ha quasi preso la sua seconda vittoria di tappa del Tour. Si può quindi tranquillamente dire che Mark Cavendish ed André Greipel sono i due corridori più veloci al Tour de France di quest’ anno.

Per quanto riguarda la velocità da domani vedremo numeri diversi sui nostri schermi perché domani si arriva sui Pirenei e da lì sarà inizierà la vera competizione. Una cosa è certa – non sarà uno scontro fra Cavendish e Greipel e gli uomini che vogliono davvero lottare per la maglia gialla dovranno scoprire le loro carte per la prima volta.

Come ogni giorno al Tour di quest’anno spero che domani ci sia il sole e che smetta definitivamente di piovere.

Saluti “fradici” e sportivi da Seb.

Sag uns Deine Meinung

Kommentare