Preparare una tappa

La terza vittoria di tappa per la squadra al Tour de France di quest’anno. Nel 2011 Jelle Vanendert vince la tappa più dura dei Pirenei da solo. Quindi oltre al compleanno di André Greipel abbiamo un motivo in più per festeggiare questa sera.

 

etappe_14_7

In questo articolo vorrei darvi una visione più chiara di quello che non sempre si nota seguendo l’evento in televisione.

Il Tour de France è l’evento più importante dell’anno per un pro. Oltre a vincere il campionato del mondo strada una vittoria di tappa al Tour de France è qualcosa di veramente prestigioso per ogni corridore professionista, per non parlare della vittoria finale. Questo è sicuramente l’apice della carriera di ogni corridore.

Il prestigio del Tour de France ha soprattutto fatto cambiare il modo in cui le squadre hanno preparato questa gara negli ultimi anni. I favoriti controllano tutte le tappe con grande anticipo e spesso provano i percorsi delle tappe più salienti per avere un’idea delle salite e delle discese, così come approcciare la montagna. Anche Jurgen Van Den Broeck l’ha fatto insieme ad Herman Frison. Il nostro Direttore Sportivo ha anche preparato un foglio scritto a mano come supplemento al road book dove sono elencati i dettagli precisi delle singole tappe di montagna. Philippe Gilbert e gli altri corridori hanno quindi studiato le salite nei minimi dettagli.

Oltre a tutta questa preparazione la sera prima della tappa diamo ancora una volta uno sguardo all’interno del nostro road book prima della partenza . Questo book include tutte le tappe e ci mostra il percorso sulla mappa, l’altitudine, l’ultima parte prima dell’arrivo, tutti i punti pericolosi negli ultimi 5 chilometri ed un piano per l’andatura con tempi e velocità medie. Inoltre, il road book contiene informazioni circa la lunghezza del tratto neutralizzato della tappa, la lunghezza di ogni sezione di montagna, la pendenza media delle salite e dove si trovano i ristori.

Come potete vedere c’è tanta preparazione per ogni tappa e prestiamo molta attenzione a tutte le variabili e c’è sempre qualcuno che le ha provate tutte.

Seb Lang

Sag uns Deine Meinung

Kommentare