La lotta finale per il rosa: le ultime tappe del Giro d’Italia

Il Giro d’Italia si sta avvicinando alla fase cruciale. Dopo le fatiche delle ultime due settimane ci sono ancora due difficili tappe di montagna per completare il 96° Giro d’Italia con la coronometro di 33 km di domenica.

Räder und jede Menge Ersatzteile im Katusha Materialwagen

Le ultime tre tappe mostreranno chi ha effettivamente ciò che serve per vincere la classifica generale. Naturalmente facciamo il tifo per Purito Rodriguez e la sua Aeroad CF!

Con 198 km, la 19a tappa riporta il gruppo sulle Alpi. Devono essere superati quattro passi di montagna. Il passo Manghen, Reiterjoch, Lavazejoch e l’arrivo in cima alla montagna all’Alpe di Pampeago.

La 20a tappa di sabato sarà più alta, più dura e lunga! Un giorno prima della cronometro individuale i corridori dovranno affrontare la salita Stilfser Joch.
I pro dovranno esprimere la loro massima potenza su questo passo a 2757m.

Ma diventa ancora più difficile perché poco prima della fine della penultima tappa i corridori dovranno superare il famoso Mortirolo. 219km, numerose salite fra cui le due più ripide renderanno la corsa estremamente emozionante.

Il gran finale di questa edizione del Giro d’Italia sarà a Milano nella domenica di Pentecoste e sarà l’unica lunga cronometro individuale del Giro di quest’anno.
Ciò significa un ultimo grande sforzo da parte del team Katusha sulla nuova Speedmax CF. La nostra nuova Speedmax CF ha già impressionato dimostrando che è la bici più veloce al mondo durante la crono a squadre di inizio giro a Verona. Qui il prossimo successo!
E promette di essere una 30 km davvero emozionante!

Il rivale più pericoloso è Ryder Hesjedal che non ha perso un solo secondo l’ultima tappa. Per questo ci saranno svariati attacchi di Purito e del team Katusha affinchè Purito si stacchi il più possibile da Hesjedal. Questo è l’unico modo cin cui Purito può essere sicuro di vincere il Giro!

Purito è uno dei favoriti e teniamo le dita incrociate per lui e la squadra. Speriamo di poter difendere con successo la maglia rosa fino alla fine del Giro.

Canyon e Katusha: imparare da ciascuno, vincere insieme!

Sag uns Deine Meinung

Kommentare