Campione d’Europa – Alban Lakata e la Grand Canyon CF SLX

Un fine settimana fantastico per il Topeak-Ergon Racing Team e Canyon. Alban Lakata si conferma per la seconda volta campione d’Europa, Sally Bigham ha vinto l’argento e la nuova recluta Nadine Rieder si è aggiudicata il bronzo nella corsa XCE sprint. Lo sfortunato ragazzo della Cape Epic Robert Mennen ha ottenuto un 12° posto dopo un lungo periodo di stop per infortunio.

Dopo la vittoria alla maratona di Riva della scorsa settimana Alban Lakata si sentiva come quando ha rincorso la medaglia al campionato europeo marathon in Singen. Tuttavia, nemmeno lui avrebbe pensato di conquistare l’oro. “Mi immaginavo di ottenere una medaglia qui, ma non ho mai pensato che avrei potuto ottenere il titolo europeo su tale percorso ondulato e contro avversari di questo calibro” , ha spiegato il neo incoronato campione europeo.

XC EM Singen

Terzo argento per Sally
Anche la rider della Topeak-Ergon Sally Bigham ha fatto notizia. A dispetto di un raffreddore ostinato ha preso il controllo della gara dal via. Sulla seconda salita si è posizionata in testa al primo trio. Dopo 28 km il gruppetto si era già aperto un distacco di due minuti sul resto. Sabine Spitz è stata eliminata e la gara era ormai un duello fra Esther Süss e Sally Bigham. Alla fine Sally ha dovuto accontentarsi di un secondo posto molto lodevole.

XC EM Singen

Bronzo nello sprint per Nadine
Anche Nadine Rieder ha stupito al Campionato Tedesco Eliminator-Sprint vincendo una medaglia di bronzo. Tuttavia, la 23enne di Sonthofen non si è subito goduta il suo terzo posto. “Se devo essere onesta, mi aspettavo un po’ di più” , ha detto Nadine. Ma poi ha guardato oltre. “Oh bene, ora sto guardando avanti al mio primo sprint di coppa del mondo il prossimo venerdì.”

XC EM Singen

Siamo davvero felici per il nuovo campione europeo Alban Lakata ed i successi di tutto il Topeak-Ergon Racing Team.
La prossima settimana l’azione continua con il primo Weltcup della stagione 2013 ed il Swabian Jura aspetta i migliori pro riders ad Albstadt.

Sag uns Deine Meinung

Kommentare